Iniziando a scolpire un tronco … vorrei prima svegliarlo toccandolo con le labbra e sentire la sua venatura ~ cerco di prendere confidenza e di parlare con il legno.

Mi immagino gli scoiattoli che gli facevano il solletico ~ gli uccelli del bosco che si costruivano i nidi fra i suoi rami.

Un vecchio albero che avrà sopportato all’estremo gli sconvolgimenti ambientali dei tempi oscillanti.

Pensieri che mi emozionano … dandomi la motivazione di proseguire lentamente, scolpendo con cautela, pensando alla vita esistita della pianta.

Così sto cercando di costruire, approfondire e mantenere un dialogo con tutte le preziose meraviglie della vergine Creazione, nel desiderio di lasciarmi istruire.